Giovani per Pioltello a sostegno della famiglia

Pioltello

Pioltello

Una bella iniziativa raccontata direttamente dalle parole dei protagonisti.


Prima di tutto penso sia giusto presentarci: noi siamo i Giovani per Pioltello, lista civica nata nel marzo 2006 a meno di 2 mesi dalle elezioni amministrative che si sarebbero svolte nel nostro comune.

Partendo da un gruppo di amici siamo riusciti ad allargare la proposta ad altri giovani, decisi a partecipare attivamente alla vita politica della nostra città. Sono cominciate riunioni, incontri, contatti. Abbiamo partecipato a dibattiti, ci siamo scontrati sulla scelta del nome della nostra lista, ma mai sulla collocazione: il centro era ed è rimasto il nostro habitat naturale. Fin dai primi banchetti ai quali ci siamo presentati con lo slogan SCEGLI IL FUTURO, abbiamo potuto constatare l’interesse delle persone, felici di vedere facce nuove, pulite, vogliose di darsi da fare per il futuro e per il bene comune.

Con grande stupore di molti, nonostante le difficoltà , noi Giovani per Pioltello siamo riusciti ad ottenere il risultato che ci eravamo prefissati: un posto in consiglio comunale, ottenuto grazie a 500 voti tondi tondi (3,67%).

Lorenzo Corti (classe 1984) è stato il primo consigliere comunale dei GxP, a cui dopo circa 1 anno e mezzo, nell’ottobre del 2007, è succeduto Andrea Galimberti (classe 1985). A febbraio 2010 l’attuale consigliere lascerà il posto a Tommaso Da Dalt (classe 1982). Questa turnazione deriva da una precisa scelta dei Giovani per Pioltello: quella di far vivere attivamente la politica sui banchi del consiglio comunale non solo al primo eletto, ma anche ad altri due ragazzi facenti parte della lista, dando quindi un segnale forte all’èlite politica pioltellese.

Mappa Pioltello

Mappa Pioltello

Per un cristiano l’impegno politico è cosa del cuore, riprendendo quanto Don Bosco diceva dell’educazione, cioè nasce e si alimenta dall’amore, dal desiderio di voler bene all’altro, in questo caso alla comunità, appassionandosi e compromettendosi per il suo destino. Questa concezione della politica è stata, è, e continuerà ad essere la nostra stella polare nell’agire politico, sempre a disposizione della città, per il suo bene e per il suo futuro.

Insomma, anche oggi nel nostro percorso che ci ha portato a sposare la causa dell’Unione di Centro vogliamo essere speranza per il futuro della nostra comunità, coscienti delle responsabilità che ci siamo assunti e che cerchiamo sempre di onorare al meglio.

Proprio per questi motivi, siamo fieri di essere riusciti, il 28-01-2010, dopo 12 ore di consiglio comunale, a far passare un emendamento al bilancio in sostegno delle giovani coppie. L’emendamento al bilancio di previsione 2010 (bilancio complessivo di 25 milioni di euro) che è stato votato, prevedeva lo stanziamento di un fondo di 80000 euro a sostegno dei giovani sposi che decideranno di sposarsi nel 2010. Ciò che ha mosso noi Giovani per Pioltello è stata la considerazione che sul territorio pioltellese annualmente si possono contare circa 80 matrimoni all’anno tra ragazzi e ragazze compresi tra i 18 e i 35 anni e che a nostro avviso le giovani coppie che decidono di sposarsi , con grande coraggio, in questo difficile periodo di crisi economica, meritano ancora di più che le istituzioni dimostrino la propria vicinanza.

Pioltello

Pioltello

Se inoltre consideriamo che in questi mesi il primo (e forse unico) vero ammortizzatore sociale è stata la famiglia, grande esempio di solidarietà e sostegno, si può ancor di più comprendere quanto da noi proposto. Per questi motivi abbiamo ottenuto un voto positivo dal consiglio comunale per utilizzare una maggiore entrata pari a 80.000 euro (somma che l’assessore al bilancio ha assicurato di poter anche aumentare nel caso di una richiesta maggiore) per sostenere con un piccolo contributo pari a 1.500 euro le giovani coppie comprese tra i 18 e i 35 anni che decidono di sposarsi nel 2010 e che vorranno vivere sul territorio pioltellese.

In questo modo noi crediamo si possa dare un segnale piccolo, ma forse molto significativo di sostegno alle giovani famiglie che sposandosi in un momento difficile come quello che stiamo attraversando, dimostrano di credere in quei valori che sono alla base della storia italiana e della nostra costituzione

(Andrea Galimberti & Tommaso DaDalt)

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: